corriere store IT
corriere store IT

La newsletter di 7. La rivelazione di Tiziano Ferro e lo speciale Arte

Email sent: Oct 15, 2020 6:05am

La rivelazione di Tiziano Ferro. Lo speciale Arte di 60 pagine

Se non visualizzi la newsletter, clicca qui per la versione web
testata
Il nuovo numero di 7. La confessione di Tiziano Ferro
«Io a 34 anni ero un alcolista»
di Micol Sarfatti
editorialista
image
Di Tiziano Ferro conosciamo molte cose: la voce meravigliosa, i successi e i 15 milioni di dischi venduti, il grande amore con il marito Victor Allen e persino i 40 chili persi. In questo numero di 7, da domani in edicola e su digital edition, il cantante rivela in esclusiva, con una lettera scritta da lui, una pagina scura della sua esistenza: l'alcolismo. Con grande coraggio Ferro ha deciso di mettersi a nudo, di raccontare le sue Sere Nere. «Io a 34 anni ero un alcolista. Mi ripetevo: oggi so che non berrò, sono stanco, arriverò a casa, disferò la valigia, giocherò al computer. Ma programmare non aiuta la sobrietà, semmai la raggira. Mi svegliavo la mattina dopo con il telefono pieno di sms di gente che avevo incontrato e a cui avevo promesso qualcosa. Ho partecipato ai gruppi di recupero, mi hanno insegnato che amare la vita è una possibilità concreta. Non bevo più perché non ho bisogno di anestetizzare niente». Una testimonianza toccante che anticipa il documentario Ferro, disponibile su Amazon Prime dal 6 novembre. A seguire Renato Franco analizza come il cantante sia riuscito a «smantellare negli anni, pezzo per pezzo, l'immagine esteriore patinata, sempre un po' photoshoppata ad uso copertina». Un ritratto di Tiziano Ferro inedito e davvero da non perdere.
Le giudici
Marta Cartabia:«Perché Ruth Bader Ginsburg era un'icona»
di Giovanni Bianconi
editorialista
image
Lo scorso 18 settembre internet e i social traboccavano di sue immagini. La giudice della Corte Suprema Americana Ruth Bader Ginsburg è stata un'icona -tanto da essere soprannominata Notorius RBG e stampata su ogni tipo di gadget-, amata in tutto il mondo per le sue battaglie per i diritti civili. Giovanni Bianconi la ricorda intervistando Marta Cartabia, giudice costituzionale dal 2011 e presidente della Consulta fino al 13 settembre 2020. «C'è un grande desiderio delle giovani donne di conoscere la vita delle persone che offrono una testimonianza. C'è una grande fame di testimonial credibili, e penso che Ruth Bader Ginsburg lo sia stata», riflette Cartabia, che ha avuto la fortuna di conoscere la giudice americana nei primi anni Duemila durante un seminario a Firenze. Viviana Mazza racconta invece chi è Amy Coney Barret, colei che sostituirà la pasionaria dei diritti civili alla corte suprema.
Lo speciale arte
David Hockney: «Non mi interessa se sono retrò»
di Francesca Pini
editorialista
image
Ottantatre anni e non sentirli. La creatività e lo spirito del pittore David Hockney sono irresistibili. Francesca Pini lo ha incontrato nella sua casa in Normandia, non lontana dal mare di Honfleur, mentre a Parigi è in corso una grande mostra con i suoi dipinti. Dipingere paesaggi è un po' retrò? «I don't care, non mi interessa», è la risposta secca dell'artista che confessa «Sono contento di essere vissuto in un'epoca permissiva e non con questo puritanesimo». L'intervista a Hockney apre uno speciale di 60 pagine dedicate all'arte contemporanea, tutte le mostre d'autunno, idee e storie. Nella sezione trovate anche una riflessione della modella Emily Ratajkowski -l'avete vista nel film Gone Girl e nel video del brano Blurred Lines- su a chi appartenga la sua immagine.
ri-Generazioni. L'architetto e la scrittrice
Stefano Boeri: «Mia mamma Cini limite e esempio»
di Teresa Ciabatti
editorialista
image
State leggendo le interviste della nostra serie ri-Generazioni? Ogni settimana un dialogo con un intellettuale sui nuovi equilibri. Nel numero di 7 in uscita Teresa Ciabatti incontra Stefano Boeri, architetto e presidente della Triennale di Milano. In primo piano il rapporto con la madre Cini, scomparsa lo scorso 9 settembre: «È sempre stata presente come esempio e limite, anche in un certo senso ostacolo. Digeriva i lutti con facilità impietosa. Per lei il matrimonio scadeva dopo cinque anni». Vi ricordiamo come sempre i nostri account social. Ci trovate su Instagram, Facebook e Twitter come @7Corriere, con tanti contenuti extra. Questa settimana vi porteremo in una tappa del Giro d'Italia - da Caltanisetta ad Agrigento- con una bicicletta elettrica. Seguiteci!
Ricevi questa newsletter perchè hai prestato il consenso a RCS MediaGroup S.p.A. sul sito www.corriere.it
Puoi disiscriverti in qualsiasi momento cliccando qui oppure gestire le tue iscrizioni accedendo al tuo profilo.
Ritieni interessante questa newsletter? Non perderti gli altri appuntamenti con l'informazione di Corriere della Sera. Scopri tutte le newsletter ed iscriviti per un periodo di prova gratuita.

Other emails from corriere store IT

corriere store IT
Dec 1, 2020
🎄 Regalati e regala le migliori riviste e vinci un premio sicuro
corriere store IT
Nov 30, 2020
Futuro della mobilità 4 dicembre ore 9.30
corriere store IT
Nov 26, 2020
La Newsletter di 7. Valérie Perrin e la fragilità come forza. 40 anni senza John Lennon. A Courmayeur con Massimo Alba
corriere store IT
Nov 25, 2020
In edicola il 27 novembre il calendario dell’Avvento Corriere della Sera per UNICEF. A solo 1€.
corriere store IT
Nov 23, 2020
Style 12: un numero inno alla Trasformazione. In edicola il 25 novembre con il Corriere della Sera.
corriere store IT
Nov 21, 2020
Filosofica: il primo volume, Platone, in omaggio ai lettori di Corriere delle Sera